Magnesio: benefici e proprietà

magnesio benefici e proprieta recensione ed opinione farmacia savorani
magnesio benefici e proprieta recensione ed opinione farmacia savorani

I BENEFICI DEL MAGNESIO

Il Magnesio è un minerale fondamentale per il nostro organismo, partecipando ad oltre 300 reazioni che avvengono a livello cellulare, dalla sintesi delle proteine al funzionamento di muscoli e nervi, fino ad arrivare al controllo della glicemia e della pressione sanguigna.

Inoltre il Magnesio è fondamentale nella produzione di energia, nello sviluppo delle ossa, nella trasmissione degli impulsi nervosi, nella contrazione muscolare e nel battito cardiaco.

Purtroppo le concentrazioni di magnesio nel nostro corpo sono scarse e questo è provocato dallo stress a cui siamo ormai quotidianamente soggetti, dall’azione di alcuni farmaci e dalle attuali tecniche di coltivazione e cottura che fanno si che gli alimenti di cui ci nutriamo siano sempre più poveri di questo prezioso minerale.

Magnesio e Stress

Sotto stress la liberazione di adrenalina accelera notevolmente l’eliminazione di magnesio con le urine, questa risposta del nostro organismo può provocarne una carenza significativa, con conseguenze sul nostro corpo che si manifestano in stanchezza, affaticamento, tensione, inoltre, bassi livelli di magnesio ci rendono ancora più sensibili allo stress instaurando così un vero circolo vizioso.

Lo stress può avere infine un impatto negativo anche sulla qualità del sonno e sulla nostra capacità di concentrazione nello studio come nel lavoro.

Magnesio e dolori mestruali

Nelle donne la carenza di magnesio si presenta ogni mese, infatti l’azione degli estrogeni e del progesterone portano ad un aumento dell’eliminazione del magnesio con le urine nei giorni che vanno dalla fase di ovulazione fino alla fine del mestruo; il deficit di magnesio si manifesta con la sindrome premestruale e una giusta integrazione di magnesio può aiutare a contrastarne i dolorosi crampi.

Magnesio e muscoli

Il magnesio è indispensabile per il rilassamento delle fibre muscolari, previene la comparsa e attenua i crampi, allevia le tensioni muscolari e da sollievo al mal di testa di origine tensiva.

Inoltre riduce l’accumulo di acido lattico responsabile del dolore e dell’affaticamento dopo l’attività sportiva.

Magnesio e ossa

Facilita la fissazione del calcio nelle ossa e ne migliora l’assorbimento a livello intestinale, contribuisce così ad aumentare la densità ossea e a ridurre il rischio di osteoporosi,

Qual è il fabbisogno giornaliero di magnesio?

La dose giornaliera raccomandata di magnesio è di 300 mg, valore di riferimento europeo.

Quali conseguenze determina un eccesso di magnesio?

Dosi eccessive di magnesio possono scatenare diarrea, a volte associata a nausea e crampi addominali, mentre dosi superiori a 5 grammi possono portare a sindromi con abbassamenti di pressione, difficoltà respiratoria, letargia fino ad arrivare, nei casi più gravi, all’arresto cardiaco.

Creme Solari: Quali scegliere, cosa sapere e quali sono le migliori

Creme Solari viso quali sono le migliori e come scegliere
Creme Solari viso quali sono le migliori e come scegliere

Consigli per l’acquisto delle creme solari più adatte

Il sole è sicuramente un ottimo alleato per la salute, stimola il nostro organismo a sintetizzare la Vitamina D e ha un’azione benefica sul tono dell’umore, di contro le radiazioni solari possono causare gravi danni al nostro organismo, per questo, in un mare di proposte di creme solari, è doveroso conoscere da cosa proteggersi e come farlo nel modo più adeguato.

Cosa è il filtro solare e da cosa ci protegge

L’ SPF ( sun protector factor) è un numero che definisce la capacità di un filtro di difendere la pelle dal danno attinico dato dai raggi UVB. Questo numero indica la capacità di ritardare l’insorgere dell’eritema tante volte in più rispetto a quanto tempo ci vorrebbe senza alcuna protezione (es . SPF 50= l’eritema compare in un tempo moltiplicato 50 volte rispetto a quando comparirebbe senza protezione) .

Non esistono creme con schermo totale, né solari waterproof (solo water resistant) e la buona vecchia regola di non esporsi nelle ore più calde e indossare cappellino, occhiali da sole e indumenti di cotone chiari andrebbe sempre rispettata. Il solare va applicato ogni 2/3 ore e ,comunque, dopo il bagno.

Le Radiazioni Solari: Raggi UV, Raggi UVB e Raggi UVA

Raggi UV (ultravioletti): possono provocare semplici scottature e arrossamenti, fino a macchie, eritemi e allergie solari.

Si dividono in UVB (quelli su cui è stato calcolato il valore del SPF) e UVA.

I raggi UVA sono quelli che non danno la percezione della scottatura ( per intendersi sono quelli delle lampade abbronzanti), ma sono i più dannosi perché arrivano in profondità provocando danni non visibili come la formazione di radicali liberi responsabili di foto-invecchiamento, macchie e rughe, fino al danno genomico al DNA e la formazione di MELANOMI.

Leggi europee impongono alle creme solari che la protezione UVA sia di valore almeno pari ad 1/3 di quella UVB riportato sull’etichetta (es. SPF 30 = protezione moltiplicata 30 per UVB e moltiplicata 10 per UVA).

Alcuni solari hanno in più la protezione contro la LUCE VISIBILE ( 40% delle radiazioni solari) che penetra in profondità come i raggi UVA e i raggi INFRAROSSI ( 50% radiazioni solari) che arrivano ancora oltre fino all’ipoderma.

Come scegliere il giusto solare

Per fare la scelta giusta, dobbiamo basarci sul nostro fototipo e sulla sensibilità della nostra pelle. Soggetti con pelle, capelli e occhi chiari si scottano più facilmente, quindi dovranno applicare filtri da Molto Alti (SPF 50+) a Alti ( 30 o 50).

Carnagioni più scure dovranno proteggersi allo stesso modo, non tanto dalle scottature, quanto dai danni non visibili, scegliendo protezioni che vanno dalla 30 fino alla 10.

Sotto SPF 8 non si può parlare di Protezione UV. Un’ulteriore protezione ci viene anche dagli Integratori alimentari:

  • Ci sono quelli a base di Beta-carotene, licopene, Vitamina A e E che ci aiutano a produrre melanina accelerando il processo dell’abbronzatura dandoci così, oltre al beneficio estetico, una naturale protezione cutanea. Per una funzione ottimale, vanno assunti qualche settimana prima dell’esposizione al sole.
  • Per chi ha problemi di eritema, allergie solari e necessita di un’ulteriore protezione, esistono integratori con attivi foto-protettivi che agiscono come le creme da assumere al momento dell’esposizione.

E per i bambini?

Oltre alle vecchie regole da osservare (cappellino, occhiali, maglietta, non esporli dalle 11 alle 16), vanno protetti con filtri solari da Alti a Molto Alti, possibilmente Water resistant, applicati ogni 2 ore e dopo il bagno.

Anche per loro ( sopra i 3 anni) esistono integratori a base vitamine e antiossidanti per proteggerli al meglio. Ci sono anche i FILTRI FISICI, a base di sostanze minerali, meglio tollerate da pelli molto sensibili sia dei bambini che degli adulti.

CONSERVAZIONE DELLE CREME SOLARI

Non basta leggere la data di scadenza del prodotto o rispettare i “12 mesi dall’apertura” per essere sicuri che una crema sia sempre efficace, bisogna valutare come e dove si è conservata, e se questa abbia cambiato odore, colore o aspetto.

Infatti alte temperature e il contatto con l’aria deteriorano il solare; se è stato portato in spiaggia o se venuto a contatto con le mani o la sabbia ( formulazioni aperte come il classico tubo), va certamente sostituita, poiché i batteri potrebbero aver contaminato il prodotto e le alte temperature aver reso inefficaci i filtri; invece se la crema non è stata in contatto diretto con l’esterno (formulazioni in spray ben chiuse) e è stata conservata lontano da fonti di calore e luce diretta, può ancora essere utilizzata restando sempre nei tempi di conservazione indicati sul flacone.

Libramed Fitomagra Aboca: Come Funziona, Recensioni e Prezzo

Libramed Fitomagra opercoli prezzo e recensione farmacia savorani.png
Libramed Fitomagra opercoli prezzo e recensione farmacia savorani.png

Libramed FitoMagra: Come funziona?

Libramed Fitomagra è un integratore alimentare realizzato dalle ricerche dell’azienda Aboca. Il prodotto agisce a livello di intestino formando una sorta di gel viscoso che favorisce il controllo del picco glicemico postprandiale.

In questo modo si riduce la quantità di assorbimento dei carboidrati, il noto effetto retard.

Quali sono i Vantaggi del Libramed?

Lo scopo del prodotto è quello di controllare il picco glicemico:

  • riducendo l’accumulo di sostanze grasse nel tessuto adiposo
  • riducendo la successiva comparsa del senso di fame
  • riducendo la sonnolenza post-prandiale
  • favorendo il transito delle feci nell’intestino, regolarizzandole

 

Composizione e Scheda Prodotto

Il Libramed Fitomagra è acquistabile in formato:

  • Compresse
  • Bustine Granulari
  • Policaptil Gel Retard

 

Indicazioni e Modo D’uso  Libra Med FitoMagra

Libramed, se associato ad una dieta equilibrata ed ad un’adeguata assunzione di liquidi ed attività fisica regolare, è indicato per il controllo del peso negli adulti e nei bambini a partire dall’età di 8 anni.

 

Acquista online a prezzi scontati su Farmacia Savorani

 

Domande frequenti sul prodotto

Il prodotto ha effetti collaterali?

  • L’uso di Libramed nei dosaggi suggeriti, è risultato genericamente sicuro e ben tollerato. Raramente, l’assunzione del prodotto da soggetti sensibili potrebbe produrre disagi ingestinali come flatulenza,gonfiore, meteorismo.

 

Il prodotto regola la glicemia?

  • Il libramed permette una corretta utilizzazione dei carboidrati, diminuisce la sonnolenza post-prandiale e favorisce la diminuzione del peso corporeo. Riduce inoltre la massa grassa e la circonferenza ombelicale, regolando la glicemia.

Posso usarlo in gravidanza?

  • Non utilizzare se presente ipersensibilità o allergia individuale verso uno o più componenti.
  • Non usare in caso di allattamento e gravidanza
  • Sentire il parere del medico in caso di trattamento farmacologico di diabete e iperlipedemie

 

Informazioni importanti prima di assumere il prodotto

Libramed va impiegato in ambito di una dieta ipocalorica adeguata, facendo uno stile di vita sano e con un discreto livello di attività fisica. In caso si assumano altri farmaci, suggeriamo di informare il vostro medico prima di assumere Libramed.

Solari per bambini: Cosa sapere e quali sono i più efficaci

solari per bambini quali scegliere
solari per bambini quali scegliere

Solari per bambini, quali sono i migliori da scegliere per i propri figli? Sappiamo tutti che la pelle dei piccoli è più delicate e che è importante proteggerla dai raggi solari nocivi.

Diventa quindi fondamentale, riuscire a comprendere quali sono i giusti prodotti solari da scegliere.

Il fattore di protezione solare contro i raggi UVB (SPF)

La crema solare o spray o ancora lo stick, deve sempre riportare sulla confezione, la dicitura “Protezione molto alta” e un fattore SPF di 50+.

L’acronimo SPF (SUN PROTECTION FACTOR) indica il numero di volte che la crema protegge dall’insorgenza dell’eritema solare.

Facendo un pratico esempio, se un bambino senza protezione, esponendosi al sole, prende una scottatura dopo 10 minuti, una crema con fattore di protezione (SPF) 30, gli permetterà una esposizione al sole senza danni per un tempo pari a 30 volte superiore (circa 300 minuti).

La corrispondenza tra SPF e la protezione non è perfetta ma piuttosto affidabile per decidere quale protezione solare offrire ai propri bambini.

Normativa Europea per la classificazione dell’indice di protezione ed etichettatura dei solari

Una normativa europea ha stilato una classifica relativa all’indice di protezione che deve essere riportata nelle etichette dei prodotti solari, vediamole nel dettaglio:

  • Protezione Bassa: SPF da 6 a 14
  • Protezione Media: SPF da 15 a 29
  • Protezione Alta: SPF da 30 a 50
  • Protezione Molto Alta: SPF 50+

Prodotti solari per la protezione dei raggi UVA

E’ fondamentale proteggere la pelle dei bambini non solo dai raggi UVB ma anche dai raggi UVA.

I raggi UVA, anche se non provocano eritema solare o le famose scottature, sono i più dannosi perchè, penetrando in profondità, provocano danni a livello del DNA con il rischio di sviluppare in seguito tumori della pelle.

Quindi quando acquistate un prodotto solare per bambini o per adulti, controllate sempre che sulla confezione sia riportato il bollo circolare con la scritta “UVA“.

La legge europea impone alle creme solari riportanti l’indicazione di protezione UVA UVB che la protezione UVA sia di valore almeno pari ad 1/3 di quella UVB riportato in etichetta (es. SPF 30 = protezione moltiplicata 30 per UVB e moltiplicata 10 per UVA).

Creme solari per bambini resistenti all’acqua

Se volete acquistare una buona crema solare resistente all’acqua, assicuratevi di scegliere quei solari che riportano la voce “Water Resistant”.

I risultati di laboratorio indicano che dopo 20 minuti circa di immersione in acqua, il 95% della crema resta ancora sulla pelle.

Tuttavia, è opportuno ricordare che il sudore, l’acqua del mare e della piscina, e il telo con cui asciughiamo i nostri bambini possono rimuovere la crema protettiva.

Qualsiasi sia la crema solare utilizzata è buona regola applicarla almeno 30 minuti prima dell’esposizione al sole e riapplicarla ogni 2/3 ore di esposizione al sole e dopo aver fatto il bagno.

Migliorare i valori del colesterolo senza farmaci

migliorare il colesterolo senza farmaci
migliorare il colesterolo senza farmaci

Come migliorare i valori del colesterolo senza assumere farmaci

Il colesterolo alto aumenta il rischio di malattie cardiache e infarti, soprattutto il colesterolo LDL, considerato colesterolo “cattivo” ,che si va a depositare nelle pareti delle nostre arterie rendendole più spesse e rendendo la normale circolazione del sangue più difficile e la pressione più alta.

Alcuni integratori alimentari e i farmaci ipocolesterolemizzanti riescono ad abbassare efficacemente i livelli di colesterolo, ma prima di ricorrere ai farmaci può essere utile modificare il proprio stile di vita seguendo i nostri 5 suggerimenti:

migliorare colesterolo

1. Mangia cibi salutari per il cuore

Alcuni cambiamenti nella dieta possono ridurre il colesterolo e migliorare la salute del cuore:

  • Ridurre i grassi saturi. I grassi saturi, prima di tutti quelli derivanti da grassi animali (formaggi, burro, carne grassa e salumi), fanno aumentare il colesterolo totale. Diminuirne il consumo può ridurre il colesterolo a bassa densità (LDL o colesterolo “cattivo”).
  • Mangia cibi ricchi di acidi grassi omega-3. Gli acidi grassi Omega-3 non influenzano il colesterolo LDL ma hanno altri benefici per la salute del cuore, tra cui la riduzione della pressione sanguigna.Tra gli alimenti ricchi di acidi grassi omega-3 troviamo salmone, sgombro, aringhe, noci e semi di lino.
  • Aumenta la fibra solubile. La fibra solubile può ridurre l’assorbimento del colesterolo nel flusso sanguigno. La fibra solubile si trova in alimenti come farina d’avena, fagioli, cavoletti di Bruxelles, mele e pere.
  • Aggiungi le proteine del siero di latte. Le proteine del siero di latte, che si trovano nei prodotti lattiero-caseari, possono rappresentare molti dei benefici per la salute attribuiti al latte. Gli studi hanno dimostrato che le proteine del siero di latte somministrate come integratore alimentare riducono sia il colesterolo LDL sia il colesterolo totale, nonché la pressione sanguigna.

2. Esercitati nella maggior parte dei giorni della settimana e aumenta la tua attività fisica

L’esercizio fisico può far migliorare i livelli di colesterolo. Una moderata attività fisica può aiutare ad aumentare il colesterolo ad alta densità (HDL), detto “buono“. Prova a fare dell’esercizio fisico per almeno 30 minuti cinque volte a settimana o una intensa attività aerobica per 20 minuti tre volte a settimana. In più l’ attività fisica, anche a brevi intervalli più volte al giorno, può aiutarti a perdere peso.

Ecco alcune cose che potresti fare:

  • Fare una camminata veloce ogni giorno durante l’ora della pausa pranzo
  • Andare a lavorare in bicicletta
  • Praticare uno sport preferito

3. Smetti di fumare

Smettere di fumare migliora il livello di colesterolo HDL. I vantaggi si verificano rapidamente:

  • Entro 20 minuti dopo aver smesso di fumare, la pressione sanguigna e la frequenza cardiaca si riprendono dal picco indotto dalla sigaretta
  • Entro 3 mesi dall’interruzione, la circolazione sanguigna e la funzione polmonare iniziano a migliorare
  • Entro un anno dall’abbandono delle sigarette, il rischio di malattie cardiache è la metà di quello di un fumatore

4. Perdere peso

Avere qualche chilo in più contribuisce ad aumentare il colesterolo alto. Piccole modifiche possono portare a notevoli benefici:

Se bevi bevande zuccherate, passa all’acqua del rubinetto.

Se desideri qualcosa di dolce, prova il sorbetto o le caramelle con poco o nessun grasso, come le gelatine.

Fai più spuntini durante il giorno con frutta, fibre e proteine, arriverai a tavola con un ridotto senso dell’appetito.

Inserisci nella tua routine piccoli esercizi come usare le scale invece di usare l’ascensore o parcheggiare più lontano dal tuo ufficio facendo così un tratto a piedi. Fai delle passeggiate durante le pause al lavoro.

5. Bere alcolici solo con moderazione

Se bevi alcolici, fallo con moderazione: un bicchiere di vino rosso è un ottimo antiossidante, ma troppo alcool può portare a gravi problemi di salute, tra cui ipertensione, insufficienza cardiaca e ictus.

A volte i cambiamenti di stile di vita sano non sono sufficienti per abbassare i livelli di colesterolo.

Ai primi segnali di un innalzamento dei valori del colesterolo puoi provare ad assumere degli integratori su base naturale che il tuo farmacista di fiducia o il medico stesso può tranquillamente consigliarti. Ma se i valori non dovessero scendere, l’utilizzo dei farmaci ipocolesterolemizzanti sarà necessario. Piccoli cambiamenti nello stile di vita saranno comunque utili per il tuo benessere.

Come scegliere la crema schiarente per il viso

crema schiarente viso come e quale scegliere
crema schiarente viso come e quale scegliere

Cosa è una crema schiarente? A cosa serve la crema anti macchie? Come funziona la crema? Quali sono le migliori creme e sieri anti macchie? Oggi rispondiamo alle tue domande.

Crema schiarente Viso : come funziona

La crema schiarente viso, è un cosmetico preparato al fine di prevenire le macchie scure sul viso e correggere quelle esistenti.

Le macchie scure sono date da un eccesso e da un disequilibrio della melanina, che, anziché distribuirsi in modo omogeneo sull’epidermide, si concentra in determinati punti.

I principali vantaggi nell’utilizzo dei sieri e delle creme viso anti macchia:

  • Efficacia preventiva: bloccano la disfunzione dei processi che producono melanina e evitano la ricomparsa delle macchie (ristagni di melanina)
  • Efficacia estetica: correggono le macchie scure già presenti sul viso uniformando l’incarnato rendendolo più luminoso

Creme Anti macchie e Schiarenti: Chi deve usarle

Le creme anti macchia si consigliano prevalentemente a soggetti colpiti da melasma o ipermelanosi.

Il Melasma si manifesta con macchie marroni soprattutto su guance, fronte e labbro superiore, interessando anche mento e collo.

Questa manifestazione compare tipicamente nelle giovani donne tra i 30 e i 40 anni.

Il Melasma cambia di colore secondo le stagioni e si accentua tipicamente dopo l’estate, quando, al diminuire dell’abbronzatura non corrisponde una perdita di pigmentazione delle zone interessate.

Ipermelanosi: cause

Coesistono diversi fattori che possono provocare l’eccessiva produzione di melanina, i più comuni sono:

  • Eccessiva esposizione ai raggi solari UVA UVB senza la corretta protezione solare
  • Assunzione di estroprogestinici a scopo terapeutico e contraccettivo
  • Cloasma Gravidico
  • Uso prolungato di farmaci (antibiotici e antinfiammatori che contengono i principi attivi foto-sensibilizzanti)

Gli ingredienti delle creme schiarenti

Assicurati di acquistare una crema viso schiarente che contenga tra gli ingredienti, gli alfa-idrossiacidi, l’acido glicolico, l’acido mandelico e l’acido kogico, principi attivi che hanno il compito di inibire la biosintesi della tirosinasi, enzima che agisce nella produzione della melanina.

Altri ingredienti funzionali delle creme schiarenti sono anche l’acido ellagico che funge da antiossidante, l’arbutina che ha proprietà schiarenti.

Cosa sapere sulle creme che includono gli esfolianti chimici

In commercio si possono anche acquistare peeling esfolianti chimici che hanno come obiettivo quello di esfoliare e rinnovare l’epidermide.

Come si usa il siero o la crema schiarente

E’ opportuno usare il siero o la crema per un periodo di almeno 3 mesi. Questo perchè gli ingredienti inclusi necessitano di tempo per fare effetto.

Consigliamo di abbinare sempre al trattamento schiarente, l’uso di una buona crema solare per prevenire i danni delle radiazioni UVA e UVB.

Le migliori creme schiarenti e sieri antimacchie Farmacia Savorani

Una delle migliori marche di creme schiarenti è Caudalie, con il suo VinoPerfect disponibile in siero e fluido in diversi formati.

Come misurare la pressione [anche a casa]

come misurare la pressione arteriosa anche a casa
come misurare la pressione arteriosa anche a casa

Sai come misurare la pressione arteriosa? Molte persone non sanno neanche di soffrire di pressione alta!

Cos’è la pressione arteriosa?

E’ la pressione che il sangue esercita verso le arterie che ridistribuiscono lo stesso all’interno del nostro organismo.

Il cuore, battendo ad intervalli regolari, ci permette di misurare: la pressione “sistolica” o “massima“, che è data dal momento in cui il cuore pompa e la pressione “diastolica” o “minima“, che equivale alla pressione che resta all’interno delle arterie durante l’intervallo del cuore prima di fare il battito seguente.

Metodi per misurare la pressione?

La pressione del sangue può essere misurata in due modi: diretto ed indiretto.

Il modo diretto consiste nell’introdurre il catetere nell’arteria collegato all’apposito dispositivo di misurazione. E’ il caso delle misurazioni durante gli interventi chirurgici.

Il modo indiretto consiste invece nella misurazione della pressione attraverso appositi apparecchi medicali che riescono a valutare la pressione sanguigna in modo non invasivo.

Tra i principali apparecchi utilizzati, quelli più precisi sono gli sfigmomanometro a mercurio e i classici misuratori di pressione, composti da un bracciale collegato ad una pompa a mano e ad un manometro.

Misurare le pressione con lo sfigmomanometro manuale

La misurazione della pressione va effettuata inserendo nel braccio del paziente (tra ascella e gomito) l’apposito bracciale dove si evidenziano le pulsazioni dell’arteria.

Si posiziona all’interno la parte finale del fonendoscopio.

Allo stesso tempo si andrà a palpare il polso dal lato del pollice, per percepire le pulsazioni.

Si comincia la misurazione, gonfiando il bracciale gommoso attraverso la pompetta collegata fino ad arrivare al punto in cui la pulsazione dell’arteria scompare ed il fonendoscopio non riesce a trasmettere più alcun rumore.

Quindi, agendo sulla valvola piccola presente sulla pompetta, si fa andar via lentamente l’aria dal bracciale. In linea di massima la colonna di mercurio dovrebbe abbassarsi di circa 2 millimetri al secondo.

Quando la pressione dell’aria nel bracciale sarà simile a quella arteriosa, una piccola quantità sangue passerà nell’arteria producendo un rumore: il primo rumore che si ascolta è quello che corrisponde alla pressione sistolica, i rumori via via più deboli corrispondono invece alla pressione diastolica.

Quindi la pressione viene determinata con due valori, il primo è relativo alla pressione sistolica (massima) ed il secondo a quella diastolica (minima).

Consigli utili sulla misurazione della pressione con il bracciale

  • Il paziente deve essere seduto in posizione comoda e rilassato almeno 5 minuti prima dell’effettiva misurazione.
  • Nelle ore precedenti alla misurazione è sconsigliato assumere caffè e fumare.
  • Assicurarsi che il bracciale sia posizionato all’altezza del cuore. Non c’è un differenza tra braccio sinistro e destro.
  • Le dimensioni del bracciale di gomma dovranno combaciare con le effettive dimensioni del braccio del paziente.

Data la tossicità del mercurio, non si trova più in commercio questa tipologia di misuratori di pressioni che sono stati sostituiti da macchinari ibridi, strumenti che mostrano la pressione dell’aria rilevata dal bracciale in una scala analogica o digitale per i modelli elettronici.

Puoi anche acquistare in commercio apparecchi collegati a manometri aneroidi o apparecchi per l’auto misurazione domiciliare per la rilevazione automatica. Questi apparecchi sono molto semplici da utilizzare.