Come misurare la pressione [anche a casa]

0
36
come misurare la pressione arteriosa anche a casa
come misurare la pressione arteriosa anche a casa

Sai come misurare la pressione arteriosa? Molte persone non sanno neanche di soffrire di pressione alta!

Cos’è la pressione arteriosa?

E’ la pressione esercitata dal sangue verso le arterie che distribuiscono lo stesso all’interno del nostro organismo.

Il cuore, battendo ad intervalli regolari, ci permette di misurare: la pressione “sistolica” o “massima“, che è data dal momento in cui il cuore pompa e la pressione “diastolica” o “minima“, che corrisponde alla pressione che rimane all’interno delle arterie durante l’intervallo del cuore prima di fare il battito successivo.

Metodi per misurare la pressione?

La pressione del sangue può essere misurata in due modi: diretto ed indiretto.

Il modo diretto consiste nell’introdurre il catetere nell’arteria collegato all’apposito dispositivo di misurazione. E’ il caso delle misurazioni durante gli interventi chirurgici.

Il modo indiretto consiste invece nella misurazione della pressione attraverso appositi apparecchi medicali che sono in grado di valutare la pressione sanguigna in modo non invasivo.

Tra i principali apparecchi utilizzati, quelli più precisi sono gli sfigmomanometro a mercurio e i classici misuratori di pressione, composti da un bracciale collegato ad una pompa a mano e ad un manometro.

Misurare le pressione con lo sfigmomanometro manuale

La misurazione della pressione va effettuata inserendo nel braccio del paziente (tra ascella e gomito) l’apposito bracciale dove si evidenziano le pulsazioni dell’arteria.

Si posiziona all’interno la parte finale del fonendoscopio.

Allo stesso tempo si andrà a palpare il polso dal lato del pollice, per percepire le pulsazioni.

Si comincia la misurazione, gonfiando il bracciale gommoso attraverso la pompetta collegata arrivando fino al punto in cui la pulsazione dell’arteria scompare ed il fonendoscopio non trasmette più alcun rumore.

Ora, agendo sulla piccola valvola presente sulla pompetta, si fa uscire molto lentamente l’aria dal bracciale. In linea di massima la colonna di mercurio dovrebbe abbassarsi di circa 2 millimetri al secondo.

Quando la pressione dell’aria nel bracciale sarà simile a quella arteriosa, un po’ di sangue riuscirà a passare nell’arteria producendo un rumore: il primo rumore che si ascolta è quello che corrisponde alla pressione sistolica, i rumori via via più deboli corrispondono invece alla pressione diastolica.

La pressione viene quindi indicata con due valori, il primo è relativo alla pressione sistolica (massima) ed il secondo a quella diastolica (minima).

Consigli utili sulla misurazione della pressione con il bracciale

  • Il paziente deve essere seduto in posizione comoda e rilassato almeno 5 minuti prima dell’effettiva misurazione.
  • Nelle ore precedenti alla misurazione è sconsigliato assumere caffè e fumare.
  • Assicurarsi che il bracciale sia posizionato all’altezza del cuore. Non c’è un differenza tra braccio sinistro e destro.
  • Le dimensioni del bracciale di gomma dovranno combaciare con l’effettiva dimensione del braccio del paziente.

Data la tossicità del mercurio, non sono più disponibili questa tipologia di misuratori di pressioni che sono stati sostituiti da macchinari ibridi, strumenti che mostrano la pressione dell’aria rilevata dal bracciale in una scala analogica o digitale per i modelli elettronici.

Puoi anche acquistare in commercio apparecchi collegati a manometri aneroidi o apparecchi per l’auto misurazione domiciliare per la rilevazione automatica. Questi apparecchi sono molto semplici da utilizzare.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui