Cistite: sintomi, cause e cure

Cistite: sintomi, cause e cure

Quando si parla di cistite si prende in considerazione un disturbo che porta con sé un notevole disagio per chi ne soffre. Capire cos’è la cistite, quali sono le cause e i sintomi da tenere sotto osservazione è molto importante, così come lo è anche capire cosa succede se non si cura la cistite o se se ne sottovalutano i campanelli d’allarme. i

Cos’è la cistite?

Definiamo cistite una flogosi della mucosa della vescica. L’infiammazione colpisce soprattutto le donne e può essere acuta, subacuta o cronica

Molto importante, quindi, capire le differenze, individuare le cause e, soprattutto, individuare le varie terapie contro la cistite. Questo perché una cistite trascurata tende a cronicizzarsi, come spesso avviene per tutte le infiammazioni. In questo caso debellare il dolore sarebbe sempre più difficile e il problema continuerebbe a ripresentarsi a intervalli costanti, portando con sé un forte peggioramento della quotidianità. 

Ricordiamo, tuttavia, che in alcuni casi l’assenza di sintomi specifici potrebbe portare a prendere sottogamba il problema. Per questo motivo è importante imparare a conoscere il proprio corpo, i propri bisogni e a capire quando c’è qualcosa che non va. In alcuni casi, infatti, non si pensa alla cistite perché non si ravvisano quelle che potrebbero essere le cause scatenanti. A tal proposito occorre ricordare che ci sono casi in cui la patologia è secondaria ad altri problemi. 

Perché arriva la cistite?

Una delle domande più poste è perché arriva la cistite. Del resto, capire quali sono le cause della flogosi della mucosa vescicale è molto importante per individuare i rimedi per la cistite

Possiamo dire che, solitamente, la vescica è un’alta resistenza alle infezioni, poiché l’urina è sterile. Se, però, c’è un attacco batterico le condizioni cambiano. I batteri possono risalire l’uretra o scendere dai reni e, in entrambi casi, provocare la cistite. 

Le cause scatenanti sono sostanzialmente molteplici. Ecco quelle più frequenti: 

  • sistema immunitario debilitato a causa di cure antibiotiche o forte stress o, in alcuni casi, scorretta alimentazione
  • scarsa igiene intima o eccessiva igiene intima
  • Stress e affaticamento
  • Utilizzo di biancheria intima non idonea e troppo aderente
  • Utilizzo del catetere
  • Utilizzo di assorbenti interni
  • Utilizzo del diaframma
  • Rapporti sessuali
  • Diabete
  • Malattie sessualmente trasmissibili
  • Malformazioni dell’apparato urinario

Sintomi della cistite

sintomi della cistite sono diversi. Importante conoscerli così da correre subito ai ripari. 

Innanzitutto si nota un aumento del numero di minzioni durante le 24 ore. Il fenomeno della pollachiuria si accompagna alla riduzione della quantità di urina espulsa di volta in volta. 

In quasi tutti i casi si è dinanzi a disuria, ossia difficoltà nell’urinare anche a fronte di uno sforzo eccessivo. Si nota spesso anche un getto molto deviato. 

La minzione è sempre caratterizzata da dolore e può verificarsi la perdita di sangue o di pus nelle urine. 


Solitamente non si ha febbre se non nei casi più gravi. Se la temperatura sale si può pensare allo spostamento dell’infezione alle alte vie urinarie. 

Quali esami fare per la cistite e come curarla?

Se ci si chiede quali esami fare per la cistite si deve ricordare che sarà sempre il medico a prescriverli per un’indagine più approfondita.

In linea generale, comunque, si consiglia un esame microscopico delle urine per individuare la presenza di globuli bianchi, batteri o sangue. Si effettuerà, quindi, un’urinocoltura ed antibiogramma.

Segnaliamo, infine, che anche una sana e corretta alimentazione può aiutare a prevenire e curare la cistite. Ecco, quindi, che così come si consiglia l’assunzione di succo di mirtillo, che fa molto bene alle vie urinarie, allo stesso modo si sconsigliano zucchero, cibi lavorati e insaccati.  Inoltre è consigliato l’utilizzo del D-Mannosio che funge da coadiuvante.

Il Mannosio per la cistite

Il mannosio è in grado di unirsi ai batteri mannosio-sensibili, responsabili della cistite, prima ancora che essi aderiscano alla mucosa. Per questo motivo sono in grado di prevenire l’infiammazione, agendo proprio nella vescica.

Non sono presenti effetti collaterali particolari, è può essere assunto sia da pazienti affetti da diabete e da donne in gravidanza.

Il medico potrebbe, qualora lo ritenesse necessario, consigliarti l’utilizzo di appositi integratori per la cistite, che trovi nel nostro store online a prezzi in offerta.

Lascia un commento

Chiudi il menu

Su questo sito Web utilizziamo strumenti proprietari o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire il corretto funzionamento del sito (cookie tecnici), per generare report sull’utilizzo della navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy