Cosa è la Vitamina C, a cosa serve e dove si trova?

0
18
vitamina c cosa e a cosa serve

La Vitamina C, conosciuta anche come Acido Ascorbico, è una vitamina idrosolubile, cioè che non viene accumulata nell’organismo che la elimina facilmente attraverso le urine, ma è quindi necessario reintegrarla regolarmente assumendola attraverso l’alimentazione.

È una vitamina necessaria per la normale crescita e la salute sia delle cellule che dei tessuti. Combatte i radicali liberi che sono i primi responsabili dell’invecchiamento cellulare.  

A cosa serve la Vitamina C

La Vitamina C ha un ruolo fondamentale in molti dei processi organici basilari per la nostra salute, in particolar modo da benefici nel:

  • Innalzare delle barriere immunitarie
  • Combattere con l’organismo nella prevenzione contro i tumori, principale fra tutti quello allo stomaco perché inibisce la sintesi di alcune sostanze cancerogene.
  • Migliorare lo stato di salute della pelle per combattere le rughe, ha effetto schiarente per le macchie
  • Aiuta i capelli, donando forza e luminosità, a crescere più velocemente.
  • Migliora la salute delle unghia, mantenendole integre e più forti, contrastando anche la comparsa delle pellicine.
  • Svolgere una importante azione antiossidante e sintetizza il collagene per rinforzare le ossa, la cartilagine, i muscoli, i vasi sanguigni.
  • Curare l’anemia
  • Facilita il metabolismo dell’acido folico rendendolo utilizzabile dal nostro organismo
  • Abbassare i livelli di colesterolo, trigliceridi e glicemia
  • Curare le infezioni alle vie urinarie, cistiti o prostatiti
  • Contribuire a velocizzare la guarigione dalle ferite e dalle fratture
  • Contrastare i radicali liberi aiutando i tessuti a restare giovani
  • Favorire l’assorbimento intestinale del ferro
  • Aiutare la formazione degli acidi biliari, utili per digerire i lipidi introdotti con gli alimenti, trasformandole in molecole più semplici
  • Rinforzare i denti e le gengive
  • Prevenire e curare i brufoli e l’acne con le sue proprietà antibatteriche
  • Intervenire nella produzione della molecola coinvolta nella risposta a situazioni di stress emotivo e fisico.

Questa vitamina ha la capacità di stimolare il sistema immunitario a tal punto da accorciare, dal punto di vista temporale, lo stato influenzale. Mentre credenza vuole che elimini il raffreddore, ma non è in grado né di prevenire né di curarlo.

Inoltre il consumo costante di questa vitamina aiuta a bruciare più grasso durante l’attività fisica.

Come funziona la Vitamina C

Questa vitamina è fondamentale per molte reazioni metaboliche e svolge un ruolo necessario per la biosintesi di aminoacidi, ormoni e collagene.

È una molecola richiesta dall’organismo solamente in piccole quantità, ma che risulta essere fondamentale per il suo benessere.

Dove si trova la Vitamina C

La vitamina C si trova in tutti i tipi di frutta e verdura, solo in misura diversa. Nella frutta, soprattutto agrumi, la troviamo in numero maggiore in:

  • Arance
  • Limoni
  • Mandarini
  • Kiwi
  • Fragole
  • Meloni

E come verdura la troviamo maggiormente in:

  • Pomodori
  • Spinaci
  • Broccoli
  • Peperoni
  • Piselli

Affinché il nostro organismo riceva appieno tuti i benefici di questa vitamina, è necessario che questi alimenti siano freschi, quindi non devono essere conservati per più di 3-4 giorni perché nel tempo i suoi livelli tendono a diminuire. Questa vitamina, se sottoposta a fonte di calore particolarmente alta, quindi cucinata, perde tutto il suo valore, quindi è preferibile consumare questi alimenti crudi o casomai poco cotti.

Conseguenze della carenza o dell’eccesso di Vitamina C

Il fabbisogno giornaliero di questa vitamina è di circa 90 mg per gli uomini adulti, mentre per le donne adulte è di circa 70 mg. In caso di gravidanza e allattamento al seno, è bene aumentare questa dose. I fumatori abituali, coloro che bevono molti alcolici, chi subisce interventi chirurgici e bruciature hanno bisogno di una dose maggiore di Vitamina C perché l’organismo è più stimolato per risolvere le situazioni e sopperire ad alcune mancanze.

In caso di carenza, può verificarsi:

  • Lo scorbuto, malattia ormai rara, che si manifesta con:
    • anemia
    • inappetenza
    • apatia
    • debolezza generale
    • sanguinamento delle gengive
    • dolori muscolari
    • caduta dei denti
    • emorragie sottocutanee
  • riduce la capacità di combattere le infezioni
  • riduce la capacità di guarigione delle ferite
  • aumenta la capacità con cui di formano i lividi
  • perdita di sangue dal naso
  • articolazioni gonfie
  • indebolimento dello smalto dei denti

Mentre, in caso di eccesso si possono riscontrare

  • insonnia
  • mal di testa
  • acidità gastrica con bruciore di stomaco
  • reflusso
  • vomito
  • diarrea
  • agitazione
  • gastrite
  • crampi addominali
  • formazione di calcoli renali perché produce variazioni nel PH urinario
  • overdose di ferro
  • debolezza
  • vertigini
  • vampate improvvise di calore

Sono rari comunque i casi di eccesso di vitamina C perché il fisico la elimina con facilità.
I casi in cui è necessario ricorrere ad integratori di Vitamina C sono veramente rari ed eccezionali. A volte più essere necessario ricorrervi in caso di alcune patologie particolari. Nei casi contrari, basta assumerla attraverso il consumo degli alimenti sopracitati per soddisfare il fabbisogno quotidiano.

Leggi anche:

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui