Vitamina B9, benefici e alimenti in cui è contenuta

vitamina b9 benefici e proprieta

La vitamina B9, meglio detta acido folico o folato, è un micronutriente essenziale che appartiene al gruppo delle vitamine idrosolubili, cioè che si scioglie in acqua, quindi l’organismo ha la necessità che venga inserita giornalmente attraverso una dieta alimentare varia o integratori.

Vitamina B9 e acido folico vengono spesso usati come sinonimi, ma bisogna differenziarli:

  • Con il termine folato si intende la vitamina nella sua forma naturale, quella che troviamo negli alimenti
  • Con i termini acido folico si intende invece la forma ossidata della vitamina

A cosa serve la vitamina B9

 La vitamina B9 è necessaria per le reazioni di sintesi e di riparazione del DNA e per il metabolismo dell’omocisteina. Gioca un ruolo fondamentale per la divisione cellulare in caso, infatti serve anche alla produzione dei globuli rossi per prevenire alcune forme di anemia.

Serve inoltre a proteggere e favorire lo sviluppo del feto e a prevenire malformazioni neonatali principalmente del sistema nervoso centrale, del cranio e cardiache, oltre all’accrescimento infantile (divisione e crescita cellulare). Infatti ne è consigliata l’assunzione alle donne in gravidanza. Spesso si raccomanda l’assunzione già dal momento in cui si pianifica una gravidanza.
Inoltre i folati sono importanti anche per la fertilità, in quanto svolgono un ruolo importante per la qualità e la maturazione degli ovociti, per l’impianto, per la placenta, per la crescita fetale e lo sviluppo degli organi del nascituro. 

Quali sono le proprietà della vitamina B9

La vitamina B9 riesce a ridurre il rischio di malattie cardiovascolari e di ictus. Dona alla pelle elasticità e resistenza, favorendo la produzione del collagene.

Quando l’acido folico non è indicato?

Ci sono alcuni casi in cui l’assunzione di acido folico non è indicata, come ad esempio in caso di tumori, in quanto i folati spingono appunto verso la divisione delle cellule, anche di quelle tumorali. In questi casi si utilizzano al contrario farmaci che inibiscono questa azione della folina.

Lettura consigliata:  Smettere di fumare: i migliori prodotti in farmacia

Non vengono utilizzati neanche nei paesi a rischio malaria perché nei bambini, l’acido folico e ferro, portano ad un aumento della mortalità per malaria.

Dove si trova la vitamina B9

La vitamina B9 si trova naturalmente in molti alimenti, sia vegetali (soprattutto in quelle a foglia scura) che animali:

  • Legumi, in particolare piselli e fave fresche
  • Arachidi, noci e nocciole
  • Asparagi, spinaci, carciofi, lattuga, broccoli, cavolo nero, verza, peperoni, patate e rape
  • Avocado, arance, kiwi e fragole
  • Fegato di pollo e di vitello
  • Carne di maiale, manzo e pollo
  • Latte e i suoi derivati, come il formaggio, yogurt e burro
  • Salmone

Quanta vitamina B9 assumere giornalmente?

Il fabbisogno giornaliero di vitamina B9 per un adulto è di 320 mg/die, sia che si assuma da alimenti che da integratori alimentari.

Quando assumere la vitamina B9

La vitamina B9 si usa nel trattamento per contrastare l’anemia e come integratore da gravidanza.

Carenza di vitamina B9

Una carenza di vitamina B9 può causare anemia e un aumento del rischio di tumori vari (della mammella, dell’ovaio, del colon-retto, del pancreas, del polmone, del cervello, della prostata e della cervice).

La carenza di vitamina B9 o folina si può manifestare con alcuni sintomi, tra i quali:

  • Stanchezza eccessiva
  • Piaghe linguali (afte o gonfiore)
  • Fiato corto
  • Debolezza muscolare
  • Palpitazioni
  • Alterazioni del colore della pelle e dei capelli
  • Depressione e confusione
  • Diarrea 

Si può avere una carenza di vitamina B9 dovuta a diete poco varie ed equilibrate, con poche verdure, ad assunzione cronica di alcol, al fumo, a malattie in cui i folati non vengono assorbiti bene dal sistema digestivo (celiachia o morbo di Crohn), disturbi genetici o ad alcuni medicinali.

Lettura consigliata:  Tisana alla menta: benefici, proprietà e per cosa si usa

La carenza da questa vitamina viene diagnosticata attraverso un analisi di sangue.

Sintomi da assunzione eccessiva di vitamina B9

È difficile che si verifichino casi di tossicità dovuta ad una assunzione eccessiva di vitamina B9 in quanto, essendo una vitamina idrosolubile, la quantità eccessiva viene eliminata dall’organismo attraverso l’urina.

Disclaimer

Le informazioni presenti nel sito non sono destinati a diagnosticare, trattare, curare o prevenire alcuna malattia. Tutte le informazioni qui presentate non sono intese come sostitutive o alternative alle informazioni fornite dagli operatori sanitari. Consultare il proprio medico in merito a potenziali interazioni o altre possibili complicazioni prima di utilizzare qualsiasi prodotto.